LA MIA ESPERIENZA CON GLI OLI NATURALI

4.2.16




Ho scoperto l'esistenza degli oli naturali circa una decina di anni fa, dopo una serie di reazioni allergiche sulla pelle. Siccome queste reazioni si ripetevano ciclicamente e aumentavano dopo la mia abituale detersione ed idratazione, ho iniziato a documentarmi a fondo circa gli ingredienti con cui vengono formulati i prodotti cosmetici ed ho scoperto che i miei problemi dipendevano principalmente dall'utilizzo di prodotti formulati con ingredienti che erano troppo aggressivi per il mio tipo di pelle. Presa coscienza di ciò, con estrema calma, mi sono avvicinata al mondo dei prodotti formulati con ingredienti di origine naturale, soprattutto per quanto riguarda l'idratazione della pelle del corpo.

Ho esplicitato con estrema calma perché così va avvicinato il mondo del naturale, non bisogna avere fretta e bisogna sperimentare con estrema cautela, perché non è detto che se un prodotto è formulato con ingredienti di origine naturale non possa crearci problemi. 

Dicevo...mi sono avvicinata al mondo dei prodotti formulati con ingredienti di origine naturale, soprattutto per quanto riguarda l'idratazione del corpo e sono partita dall'idratazione con i singoli oli. Pian piano li ho provati un po' tutti, ho scartato quelli che non facevano per me (tipo il famigerato olio di cocco, che la mia pelle non tollera usato puro sul corpo) e ho continuato ad utilizzare negli anni quelli che apportavano più benefici alla mia pelle. Vediamo quali sono e come li utilizzo ancor oggi.

Il più comune, quello che si trova ovunque e di ogni marca, è l'Olio di Mandorle Dolci, che secondo me ha le proprietà più elasticizzanti. Di solito è anche quello che utilizzo più frequentemente per l'idratazione post doccia. Lo si può trovare di un'infinità di marche, ma sicuramente la più famosa è I Provenzali. Di tale marca, ve ne sono più versioni profumate, che io non amo particolarmente, preferisco quella senza profumo. 

Sempre per quanto riguarda l'idratazione del corpo, il mio preferito in estate è quello di Karité, se vogliamo è un po' meno elasticizzante di quello di mandorle, ma sicuramente ha proprietà lenitive che all'altro mancano. Spesse volte l'ho utilizzato come doposole mischiato al gel di aloe (un mix portentoso contro le scottature estive). 

Infine l'ultimo è il mio amato Jojoba, che utilizzo sulle punte dei capelli, sulla pelle del viso, per attenuare le piccole rughette di espressione, e a volte in mancanza d'altro, come struccante occhi. Dei tre è il più seboaffine ed è un ottimo veicolante, quindi spesso e volentieri viene utilizzato in preparati cosmetici.

Vi ricordo che tutti gli oli naturali, perché abbiano efficacia come idratanti, vanno utilizzati su pelle umida o miscelati con preparati che presentano una quota acquosa.

Spero di esservi stata utile, un saluto e al prossimo post ;).

You Might Also Like

4 commenti

  1. Hai ragione Barbara, anche alcuni prodotti naturali possono crearci problemi... io per esempio sono intollerante alle argille... se faccio una maschera divento viola!!!
    Però apprezzo molto l'olio di mandorle e il gel di aloe, davvero efficaci!!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  2. Ecco perché le recensioni vanno prese a riferimento e non viste come qualcosa di assoluto. Buona serata anche a te ;).

    RispondiElimina
  3. Io uso proprio l'olio di mandorle dolci de I Provenzali ma anche quello di jojoba.. gli usi sono molteplici, costano poco e fanno benissimo il loro lavoro!! Li adoro!

    RispondiElimina
  4. Idem, in foto vedi quello della linea MAMMA BABY, ma il risultato non cambia. I Provenzali a oli come qualità prezzo non lo batte nessuno.

    RispondiElimina

Follow me on instagram as @mypinkobsessions